No Profit


noprofitLa IRIS è socia fondatrice di Banca Etica ed è impegnata nel campo della solidarietà, finanziando e fornendo collaborazione ad associazioni, fondazioni e ONLUS operanti nei settori sociale, umanitario, ambientale e della ricerca medica. La IRIS destina da anni una parte del fatturato per donazioni a soggetti, prevalentemente enti morali ufficialmente riconosciuti e ONLUS (Organizzazioni non Lucrative di Utilità Sociale – D.L. g.s. 14/11/97), operanti nel campo ambientale, sociale e umanitario.

All’inizio del secolo scorso circa il 90 per cento dei morti o dei feriti in guerra erano militari. Oggi il 90 per cento o più sono civili, soprattutto bambini e donne. Negli ultimi dieci anni le guerre hanno reso orfani o separato dai propri genitori un milione di bambini. Almeno trecentomila sono i bambini-soldato che stanno combattendo in 33 paesi coinvolti in conflitti armati.
(tratto da pubblicazione edita in occasione della Festa della Toscana 2004, Consiglio Regionale della Toscana)

Anche quest’anno abbiamo deciso di non inviare i classici bigliettini di auguri che, pur essendo acquistati presso un’associazione no-profit, comportano spreco di carta, costi postali e di lavorazione.
Tali spese sono state convertite in donazione in denaro ad alcune associazioni che si occupano dei bambini, senza però dimenticarci degli auguri ad amici e colleghi che abbiamo trasmesso per posta elettronica: forse così è meno bello ma più coerente con l’etica natalizia.

In generale per quanto concerne la deducibilità delle donazioni, si riportano alcune informazioni tratte dal DPR 22/12/1986 n. 917:

PER LE SOCIETA’: Art. 65 – Oneri di utilità sociale

Le spese relative a opere e servizi utilizzabili dalla generalità dei dipendenti o categorie di dipendenti volontariamente sostenute per specifiche finalità di educazione, istruzione, ricreazione, assistenza sociale e sanitaria o culto sono deducibili per un ammontare complessivo non superiore al cinque per mille dell’ammontare delle spese per prestazioni di lavoro dipendente risultante dalla dichiarazione dei redditi.
Sono inoltre deducibili, per un ammontare complessivamente non superiore al due per cento del reddito d’impresa dichiarato, le erogazioni liberali fatte a favore di:
persone giuridiche che perseguano esclusivamente finalità comprese fra quelle indicate dal comma 1 o finalità di ricerca scientifica (…);
Onlus;
università e istituti di istruzione universitaria;
oltre ad altri casi previsti nello stesso articolo e compresi tutte le erogazioni elencate nell’articolo relativo alla deducibilità dal reddito delle persone fisiche (art. 10 lettera g).

PER PERSONE FISICHE: Art. 10 lettera g) – Oneri deducibili

Dal reddito complessivo si deducono: i contributi, le donazioni e le oblazioni erogati in favore delle organizzazioni non governative idonee ai sensi dell’art. 28 della legge 26/2/87 n. 49 e delle Onlus, per un importo non superiore al 2 % del reddito complessivo dichiarato.